Alfredo Ascani // Tratto da "Cercavo una Sola Parola"

       	Cos'è l'esistenza 
        se non un continuo 
        correggere asportando 
        inserendo modellando 
        per far sorgere 
        dalla materia infine 
        la testimonianza? 
        Quel segreto segno 
        che l'artista 
        ingenuamente insegue 
        tramutando il grande 
        nel piccolo sè.

        Pertanto, amor mio 
        i bianchi capelli, 
        non sono il visibile 
        segno del tempo, 
        ma credimi, tutt'altro!